CONTRIBUZIONE FIGURATIVA

DECRETO LEGISLATIVO N. 564 DEL 16/9/96


 

 

La retribuzione contributiva 
- Retribuzione e contributi


Contribuzione Figurativa e volontaria
- Contribuizione figurativa
- Contribuzione volontaria


- Congedi parentali
- Tempo parziale


Aliquote Contributive 
-Aliquote Contributive



Torna 
Home Page
-Sportello Pensioni



 


L'accredito figurativo è previsto in tre casi specifici :

per l'esercizio di funzioni pubbliche elettive;

per cariche sindacali;

per maternità e paternità.

Cariche elettive :

I lavoratori eletti sono posti in aspettativa senza assegni a domanda per tutta la durata del mandato .

  • Per le aspettative degli eletti presso amministrazioni comunali e provinciali ,l'Ente datore di lavoro ha l'obbligo di versare il contributo per tutta la durata del mandato elettivo ,salvo poi richiedere il rimborso all'ente presso il quale il lavoratore posto in aspettativa esercita il mandato .

  • Per i lavoratori eletti al Parlamento nazionale ,europeo ed i Consigli Regionali, le aspettative sono considerate utili nella determinazione del trattamento pensionistico e valutate con accredito figurativo .

I lavoratori che in virtù della loro elezione maturino il diritto ad un vitalizio o ad un incremento della pensione, sono tenuti a versare ,tramite l'organo elettivo, la quota a carico del lavoratore relativamente al periodo di aspettativa loro concessa ,il mancato versamento deve intendersi come rinuncia e la pensione sarà calcolata sulla base dello stipendio in godimento presso il datore di lavoro e coperta da accredito figurativo (legge 23/12/99 n. 488) .

Cariche Sindacali :

L'aspettativa non retribuita è coperta da contribuzione figurativa .

Le aspettative non devono essere inferiori a sei mesi e sono previste per lo svolgimento di funzioni dirigenziali e rappresentative a livello nazionale, regionale, provinciale o di comprensorio .

I periodi anteriori al 15/11/96 non danno luogo ad accredito figurativo, ma sono riconosciuti utili ai fini pensionistici a carico dell'INPDAP .

A decorrere dal 01/12/96 le Organizzazioni Sindacali possono versare, a domanda, una contribuzione aggiuntiva calcolata sulla differenza tra le somme corrisposte per l'attività sindacale svolta e quella teorica sulla quale è stata determinata la contribuzione figurativa .     

Maternità e paternità :

La contribuzione figurativa spetta alla lavoratrici in astensione obbligatoria .

La lavoratrice deve presentare domanda all'Ente datore di lavoro,che indicherà i periodi figurativi con la denuncia annuale dei contributi .

In caso di retribuzione ridotta, l'Ente datore di lavoro è tenuto al versamento dei contributi in proporzione alla retribuzioni corrisposte .

Al di fuori del rapporto di lavoro,per i periodi successivi al 01/01/94 ed in presenza di almeno cinque anni di contribuzione versata in costanza di effettiva attività lavorativa al fondo di appartenenza ,è possibile chiedere l'accredito figurativo dei periodi di congedo per maternità e paternità . In presenza di tale anzianità contributiva i periodi di congedo parentale al di fuori del rapporto di lavoro sono riscattabili .

Se l'astensione obbligatoria inizia durante il rapporto di lavoro a termine e prosegue anche dopo la sua cessazione, tutta l'astensione obbligatoria è considerata in costanza di rapporto di lavoro .

Il Contributo figurativo :

Il contributo è pari a ciò che si ottiene applicando l'aliquota contributiva alla retribuzione cui il dipendente avrebbe avuto diritto in base ai CCNL ,con esclusione degli emolumenti legati alla effettiva prestazione di lavoro .









   
[ Newsletter ] ][ Calcola la pensione ][Chi Siamo ][ Non solo pensioni][ Home Page]